Il Comitato di Venezia

Il Comitato di Venezia della Società Dante Alighieri ha per scopo statutario la diffusione della lingua e della cultura italiana nel mondo e, in particolare, tra gli stranieri che abitano e operano in Italia: a tale scopo, il Comitato organizza da molti anni corsi di italiano per stranieri, a pagamento, e corsi gratuiti per i cittadini immigrati (dal 2003 anche per i loro figli che frequentano la scuola dell'obbligo), anche in collaborazione con il Comune di Venezia.

Il Comitato è centro ufficialmente riconosciuto per l'esame PLIDA (Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri) che certifica, con un attestato valido in tutta Europa, il grado di acquisizione dell'italiano, secondo i livelli del quadro comune europeo di riferimento per le lingue; è anche sede degli esami per il PLIDA Juniores, riservato ai ragazzi

Si organizzano inoltre attività e manifestazioni inerenti alla lingua italiana (giornate di studio e seminari sulla glottodidattica), alla letteratura italiana (cicli di letture dantesche), alla cultura italiana, con particolare riferimento all'area veneziana (mostre, convegni, pubblicazioni).

 

Il Comitato di Venezia ospita una collezione di dipinti di Lotte Frumi (1889-1986).

 

Presidente:  Rosella Mamoli Zorzi
VicepresidenteMaria Teresa Secondi Mongiello
Segretario:  Diego Ellero
Comitato direttivo:
  Rosella Mamoli Zorzi
  Maria Teresa Secondi Mongiello
  Francesco Bruni
  Frances Clarke
  Marinella Colummi Camerino
  Diego Ellero
  Serena Fornasiero
  Mirella Pasquinucci
  Maria Luisa Semi
  Silvana Tamiozzo Goldmann
  
  

 

Attività principali

  • Diffusione della lingua e della cultura italiana.

  • Corsi di italiano per stranieri.

  • Corsi gratuiti per cittadini stranieri immigrati.

Altre attività

  • Letture dantesche, a cura di Silvana Tamiozzo Goldman e Serena Fornasiero.

  • Giornata della Dante.

  • "Dove 'l sí suona": giornata di studio sull'insegnamento della lingua italiana in Italia, a cura di Serena Fornasiero.